Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

The best bookmaker bet365

Menu

27° Memorial D'Aloja 2013

27° Memorial D'Aloja 2013

Nel corso del week-end la nazionale azzurra, dopo l’intenso lavoro di questi primi quattro mesi del 2013, ha saggiato la solidità del lavoro svolto, cimentandosi nella 27esima edizione del Memorial Paolo D’Aloja.

La manifestazione internazionale, sviluppatasi su tre giorni di gare, prevede due tornate di finali, una al sabato ed una alla domenica, il cui accesso si decide nelle batterie del venerdì e del sabato pomeriggio.

Anche quest’anno la compagine azzurra ha figurato molto bene, e con un bottino finale di 27 ori, 21 argenti e 23 bronzi si è aggiudicata il primo posto nel medagliere, seguita da Grecia e Lituania.

Tale risultato è stato possibile anche grazie alle ottime prestazioni dei nostri atleti piemontesi, che sono saliti sul podio nelle finali di entrambe le giornate.

Nella giornata di sabato Luca Lovisolo (Cerea) ed Alberto Di Seyessel (Armida) conquistano l’oro nel due senza juniores, precedendo di un solo secondo il compagno della Cerea Vittorio Serralunga, impegnato in barca con Giovanni Abagnale.

Il quattro senza pesi leggeri è una questione tutta piemontese: a spuntarla è l’equipaggio di Guido Gravina (Cerea) e Giorgio Tuccinardi (Forestale), i quali, in barca con Stefano Oppo e Paolo Di Girolamo, staccano di oltre 5 secondi Jiri Vlceck (Fiamme Oro), in barca con Matteo Pinca, Armando Dell’Aquila e Livio La Padula; a seguire quarto posto per l’equipaggio di Alin Zaharia (Caprera) e sesto posto per l’equipaggio di Edoardo Bianca (Sisport Fiat).

Dopo l’ottima prestazione di due settimane fa al 1° Meeting Nazionale nel singolo pesi leggeri, Michele Quaranta (Sisport Fiat) si comporta molto bene, conquistando il quinto posto nel doppio pesi leggeri, in barca con Lorenzo Cortesi.

La giornata di domenica si apre con la bellissima doppietta di Guido Gravina e Giorgio Tuccinardi, che replicano la vittoria di sabato nel quattro senza pesi leggeri risalendo sul gradino più alto del podio, sempre in barca conStefano Oppo e Paolo Di Girolamo; a seguire Edoardo Bianca, che chiude al quinto posto, in barca con Valerio Schisano, Giancarlo Caiazzo e David Corti.

Gaia Palma (Sisport Fiat) e Sara Magnaghi sbaragliano la concorrenza azzurra nel doppio senior femminile, ma l’equipaggio lituano di Milda Valcuikaite e Donata Vistartaite soffia loro il gradino più alto del podio, precedendole sul traguardo di una manciata di secondi.

Luca Lovisolo ed Alberto Di Seyssel, dopo l’oro del sabato conquistano l’argento nel due senza junior: Giovanni Abagnale e Lorenzo Pietro Caprina riescono infatti a spuntarla sul nostro equipaggio torinese, che disputa una gara di grande carattere, condizionata da un avvio difficoltoso.

La specialità dell’8+, imbarcazione regina del canottaggio, chiude come sempre la manifestazione: anche qui ottima prestazione dei nostri pesi leggeri Alin Zaharia e Jiri Vlceck, i quali, nonostante il confronto diretto con gli atleti seniores, conquistano il terzo posto, in barca con Lorenzo Tedesco, Matteo Gragnaniello, Paolo Ghidini, Francesco Schisano, Vincenzo Serpico, Matteo Pinca ed Enrico D’Aniello.

Ora l’attenzione, dalle acque del lago di Piediluco si sposta alle acque del lago di Mergozzo, dove nel corso del week-end i nostri atleti si contenderanno i titoli di campione piemontese 2013.

Torna in alto