Logo
Stampa questa pagina

Assemblea Regionale elettiva quadriennio 2017-2020

Assemblea Regionale elettiva quadriennio 2017-2020

Nella serata di martedì 10 Gennaio, presso la Società Canottieri Esperia, si è svolta l’assemblea elettiva FIC Piemonte per il quadriennio olimpico 2017-2020.

Alla presenza di tutte le società piemontesi è stato presentato il bilancio del quadriennio 2013-2016, durante il quale il Comitato ha operato su molteplici fronti: attività statutaria ordinaria, attività agonistica giovanile, scolastica, Para-rowing, supporto ai Comitati Organizzatori delle Regate, supporto alle realtà locali per l’implementazione delle manifestazioni e dei campi di regata, supporto alle società affiliate per la risoluzione di specifiche problematiche tecniche, logistiche ed amministrative, collaborazione e rapporti con Enti pubblici e similari (CONI, Comune, Provincia, Regione, Polizia Municipale, GTT, ...).

Nel corso dei quattro anni il movimento remiero piemontese ha collezionato grandissimi successi, a riprova del grande lavoro svolto dalle società e dai tecnici.

 - 118 atleti piemontesi hanno rappresentato l’Italia nel corso del quadriennio

 - 7 titoli mondiali

 - 18 piazzamenti (2° o 3° posto) ai campionati del mondo

 - 13 titoli europei

 - 21 piazzamenti (2° o 3° posto) ai campionati europei

 - 104 titoli italiani

 - 240 piazzamenti (2° o 3° posto) ai campionati italiani

A questi successi si aggiungono i riconoscimenti di cui sono stati insigniti da Coni e FIC diversi dirigenti, giudici arbitri e tecnici.

Con poco meno di 5.700 tesserati, il movimento remiero piemontese ha inoltre chiuso il quadriennio con un una base praticante in costante crescita, che assesta la regione al quarto posto nel panorama italiano, alle spalle di Lazio, Lombardia e Campania.

Il nuovo Consiglio di Comitato, sottopostosi con esito positivo all’approvazione dell’assemblea, ha visto l’avvicendamento di due sole figure, Danilo Francescon ed Alessandro Polato, che dopo 8 anni di collaborazione hanno passato il testimone a due nuovi collaboratori, Riccardo Iuliani ed Attilio Ballada.

Sia Danilo che Alessandro continueranno a collaborare esternamente con il Comitato, affiancando i nuovi consiglieri.

Il Consiglio del Comitato Regionale Piemontese di Canottaggio per il quadriennio 2017-2020 risulta pertanto così composto:

 - PRESIDENTE: Stefano Fabio MOSSINO

 - VICE PRESIDENTE: Mauro PETOLETTI Luciano BASADONNA

 - CONSIGLIERI: Attilio BALLADA Giuseppe DEMAGISTRIS Riccardo IULIANI Sarah BERTOLINO

INCARICHI e DELEGHE:

 - Segretario: Giuseppe DEMAGISTRIS

 - Tesoriere: Luciano BASADONNA

 - Ufficio Stampa e Gestione Sito Internet: Riccardo IULIANI con supporto esterno di Alessandro POLATO

 - Gestione e manutenzione materiale ed attrezzature: Attilio BALLADA con supporto esterno di Danilo FRANCESCON

 - Responsabile impianto sportivo Lago di Candia: Sarah BERTOLINO

 - Aspetti medici, sanitari e trasferte: Riccardo IULIANI

 - Settore Master: Riccardo IULIANI e Attilio BALLADA

 - Referente impiantistica: Mauro CROSIO

 - Responsabile Progetto Remare a Scuola Davide SAITTA Francesca GRILLI

Sotto il profilo programmatico, il nuovo Consiglio di Comitato proseguirà nella direzione tracciata durante gli ultimi otto anni, con alcune innovazioni. La partecipazione ai progetti internazionali (TERA, Lucerna, Amsterdam) sarà rinnovata, così come si lavorerà per stimolare ulteriormente l’attività giovanile, agonistica, Para-rowing e Master.

Il Comitato proseguirà, d’intesa con il CONI e la Federazione, il dialogo avviato con la nuova amministrazione della Città di Torino finalizzato a ottenere la modifica delle parti critiche del nuovo regolamento degli impianti sportivi e l’istituzione del Tavolo permanente del PO.

Proseguirà, inoltre, l’opera di focusing sui temi della sicurezza e della formazione, aspetti sempre più imprescindibili.

Di seguito le parole conclusive di Stefano Mossino al termine della serata:

“Il movimento remiero piemontese, pur nelle diversità che ciascuno rappresenta, è vivo, coeso e solidale, risponde alle esigenze del popolo del remo nel suo complesso, offrendo opportunità per tutti, per i giovani e per i meno giovani, per gli agonisti e per gli amatori, per i normodotati e per i pararower, per chi vuole poter credere di diventare un campione, come per chi vuole semplicemente solcare i nostri fiumi e i nostri laghi.

Se riusciremo, tutti insieme, a continuare la strada tracciata in questi anni, coniugando il giusto interesse e le legittime aspettative di ciascuno con le necessità collettive dell’intero sistema remiero regionale, comprendendo che i problemi di ciascuno possono essere meglio risolti con l’intervento e l’aiuto di tutti, e quindi concependo il sistema organizzato federale, non solo come strumento di gestione, ma come effettiva opportunità di risoluzione delle criticità e di sviluppo collettivo, riusciremo ancora di più a far crescere il nostro movimento regionale, le opportunità per ogni singolo atleta ed appassionato del remo e la forza di ogni singola società.”

 

ALESSANDRO POLATO

©2016 All rights reserved.