Logo
Stampa questa pagina

Bene il Piemonte al Primo Meeting Nazionale e TRio 2016

Bene il Piemonte al Primo Meeting Nazionale e TRio 2016

2X RFMentre la rappresentativa Piemontese scendeva in acqua in quel di Amsterdam, impegnata nella 77° Head of the River Amstel, le società piemontesi scendevano in acqua a Piediluco, per il primo Meeting Nazionale e Trio 2016.

Il livello della manifestazione rappresenta quanto di meglio il canottaggio italiano possa attualmente offrire: a meno di cinque mesi dall’inizio dei XXXI Giochi Olimpici di Rio 2016, il movimento remiero italiano è all’apice, ed ha regalato grande spettacolo al numeroso pubblico presente.

122 le società al via da tutta Italia, per un totale di 1022 atleti in gara, scesi in acqua a formare 730 equipaggi, che si sono dati battaglia sulla due giorni di gare.

Quest’anno a differenza degli anni passati, la Trio (dedicata esclusivamente agli atleti della squadra azzurra) si è disputata al giovedì ed al venerdì, lasciando pieno spazio al Meeting Nazionale nelle giornate di sabato e domenica.

Anche il Piemonte ha dato il suo contributo allo spettacolo: sono stati infatti circa 150 gli atleti scesi in acqua, a formare oltre 60 equipaggi, di cui ben 42 hanno conquistato l’accesso alla finale A, salendo sul podio in 16 occasioni, per un bottino finale di 6 bronzi, 5 argenti e 5 ori.8 RF

Le medaglie di bronzo portano le firme di Morena Perino e Giorgia Bardo (Cus Torino) nel due senza Ragazzi, Matteo Bonetti e Paolo Trojan (Armida) nel doppio Ragazzi, Alberto Zamariola (Caprera) nel singolo Ragazzi, Micol Fabbrucci e Beatrice Fioretta (Armida) nel quattro senza Junior, dell’otto Junior Esperia misto Caprera di Giorgio Tognotti, Stefano Ardu, Mario Bonesi, Andrei Cislaru, Francesco Ferro, Pietro Martino, Alberto Pantarotto, Giovanni Scovazzo e Simon Vial (tim.), e Kiri English Hawke (Cus Torino) nel singolo Senior.

Le medaglie d’argento portano le firme di Lucrezia Baudino e Larisa Saserman (2010 Candia) nel doppio Ragazzi, Haonian Jiang, Agnese Medana, Beatrice Mortarino e Clara Loverso (Cus Torino) nel quattro di coppia Ragazzi, Benedetta Faravelli (Esperia) nel quattro senza Junior misto Moltrasio – Sannio Bosa, Leonardo Radice (Cerea) nel doppio Junior maschile misto Savoia, Federico Gherzi e Lorenzo Galano (Esperia) nel doppio Pesi Leggeri.

4- JN MLe medaglie d’oro portano la firma di Khadija Alajdi (Cus Torino) nel doppio Ragazzi misto Tritium, Sara Verhovez (Armida) nell’otto misto Ragazzi, Edoardo Lanzavecchia (Armida) nel quattro senza Junior misto Cus Ferrara – Gavirate – Limite, del quattro senza Pesi Leggeri misto Esperia – Cerea di Pietro Cappelli, Emanuele Giacosa, Riccardo Italiano ed Alessandro Visentini, e di Federico Gherzi (Esperia) nel singolo Pesi Leggeri.

Ai piedi del podio, menzioniamo i risultati di alcuni altri nostri atleti, distintisi per le ottime prestazioni realizzate: quarto posto per Benedetta Faravelli (Esperia) nel due senza junior misto Sannio Bosa, quinto posto per Leonardo Radice (Cerea) nel singolo Junior, quarto posto per Emanuele Giacosa e Pietro Cappelli (Cerea) nel due senza Pesi Leggeri, quarto posto per Khadija Alajdi (Cus Torino) nel singolo Ragazzi, quarto posto per Greta Masserano (Cus Torino) nel singolo Pesi Leggeri e quarto posto per il quattro di coppia misto 2010 Candia – Caprera – Esperia di Lucrezia Baudino, Larisa Saserman, Anna Tognotti e Bianca Saffirio.4- PLM

La Trio, dedicata agli atleti del gruppo olimpico azzurro, ha visto impegnati i nostri Alberto Di Seyssel (Armida), Guido Gravina (Cerea) e Giorgio Tuccinardi (Forestale), che fra le giornate di giovedì e venerdì si sono dati battaglia nelle specialità del due senza, quattro senza ed otto Pesi Leggeri; per loro un caloroso augurio per il proseguo della preparazione in vista dei prossimi appuntamenti internazionali, con la speranza che anche quest’anno il numero di Piemontesi che vestiranno i colori della nazionale nel corso della stagione non conosca limiti.

Per il movimento remiero italiano si prospetta una brevissima pausa offerta dalla Pasqua ormai prossima, ma i prossimi appuntamenti sono già dietro l’angolo: fra due settimane, infatti, i riflettori torneranno ad accendersi su Piediluco per l’edizione 2016 del Memorial D’Aloja.

 

1X PLM(foto by E.Artegiani)

 

ALESSANDRO POLATO

©2016 All rights reserved.