Logo
Stampa questa pagina

Campionati Italiani Assoluti, Juniores e Para-Rowing 2013

Campionati Italiani Assoluti, Juniores e Para-Rowing 2013

Il week-end appena conclusosi ha visto disputarsi uno degli appuntamenti societari più importanti della stagione, i Campionati Italiani Assoluti, Juniores e Para-Rowing 2013.

Fra sabato e domenica, il lago di Sabaudia ha visto scendere in acqua oltre 750 atleti in rappresentanza di 91 sodalizi, che si sono contesi i 35 titoli tricolore in palio.

Il Piemonte ha visto la partecipazione delle società Armida, Cerea, Esperia, Lago d’Orta e Sisport Fiat, che hanno schierato un totale di 38 atleti, a formare 16 equipaggi.

Il bilancio della manifestazione è stato molto positivo per la nostra spedizione, dal momento che ben 13 equipaggi sono entrati in finale ed 8 di essi sono saliti sul podio.

In campo Juniores gli atleti azzurrini della Cerea e dell’Armida hanno portato a casa il tricolore, vincendo nelle rispettive specialità.

2- JN MLuca Lovisolo e Vittorio Serralunga (Cerea), cimentatisi nella specialità del due senza, hanno inflitto un distacco di oltre 2 secondi e mezzo ai rivali della Moltrasio Simone Tettamanti ed Alessandro Piffaretti, ed oltre 4 secondi a Giacomo Gaggiotti e Giovanni Ficarra (Peloro), coronando con il tricolore una stagione che li ha visti candidarsi vice campioni del mondo lo scorso agosto ai Mondiali Juniores di Trakai.1X JN M

Anche il vice campione mondiale Alberto Seyssel ha dimostrato tutto il suo valore nella specialità del singolo, dove ha conquistato una bellissima vittoria sbaragliando con ampio margine la concorrenza, fra cui Pierpaolo Venora (Jonica) e Gianmarco Guadalupi (Padova).

La specialità del due senza femminile ha visto ben due equipaggi torinesi in finale: Andrea Jorio e Micol Fabbrucci (Armida) hanno mancato di un solo secondo il podio, chiudendo al quarto posto alle spalle di Gavirate, Corgeno e Varese, mentre le atlete della Sisport Fiat Chiara Gilli ed Eleonora Bianca hanno chiuso al settimo posto.

La finale del quattro di coppia maschile ha offerto uno spettacolo più unico che raro: eccezion fatta per la Lario, che ha chiuso al primo posto con 3 secondi di vantaggio sui secondi classificati, fra la medaglia d’argento ed il sesto posto vi è stato un solo secondo di margine, con 4 equipaggi che hanno tagliato il traguardo quasi in contemporanea, richiedendo ai giudici di gara l’ausilio del fotofinish; fra essi anche l’armo della Lago d’Orta, che ha purtroppo chiuso al sesto posto, nonostante la gara da leoni disputata da Gregorio Zaneboni, Simone Congiu, Riccardo Peretti e Giulio Maulini.

4X SAMIn campo senior altri due iridati del remo azzurro hanno fatto registrare un grande risultato: Michele Quaranta e Francesco Pegoraro, freschi del titolo mondiale Under 23 conquistato a Luglio, insieme ai compagni Jacopo Palma ed Enrico Perino (Sisport Fiat) hanno conquistato l’argento nel quattro di coppia al termine di un combattuto testa a testa con l’armo delle Fiamme Gialle.

Per Michele e Jacopo, al podio del quattro si è aggiunto il bronzo del doppio, specialità in cui le Fiamme Gialle hanno nuovamente conquistato l’oro, precedendo di poco l’Elpis Genova ed i due atleti torinesi, che hanno chiuso a soli due decimi distacco dall’argento.2X SAM

A chiudere la finale del doppio senior l’Esperia di Torino con Lorenzo Galano e Federico Gherzi, che hanno disputato un’ottima finale, con tutti gli equipaggi raccolti in un fazzoletto d’acqua sulla linea del traguardo.

La Sisport ha conquistato il bronzo anche in campo femminile grazie a Gaia Palma e Carlotta Zuanon, che nella specialità del due senza hanno agevolmente regolato la concorrenza, precedute solo dagli armi della Murcarolo e del Firenze.

2-SAFPer Gaia, al bronzo del due senza si è aggiunto il quinto posto nel singolo, alle spalle di Marina Militare, Moltrasio e del duo del due senza del Murcarolo.

In campo Para-Rowing, l’Armida ha conquistato infine ben tre medaglie: nel 4 con LTA ID O Merlo Margherita, Matteo Bianchi, Matteo Bongiovanni, Rossi Alessandro e Filippo Cardellino (tim.) hanno chiuso al secondo posto alle spalle del Gavirate, precedendo i compagni di società Marta Casetta, Lorenzo Sforza, Andrea Appendino, Manuel Vaccaro e Francesca D’Emilio (tim.), mentre nella specialità del 4 con LTA O Nathali Readi (tim.) ha conquistato il terzo posto in barca con Fabrizio Tata, Massimo Romiti, Adriana Tavani e Francesco Landolina.

Foto by E.Artegiani
4 LTA ID O

ALESSANDRO POLATO4 LTA O

Articoli correlati (da tag)

©2016 All rights reserved.