Logo
Stampa questa pagina

Campionato U23 Ragazzi esordienti - Tre titoli italiani 13 podi 25 finalisti

Campionato U23 Ragazzi esordienti - Tre titoli italiani 13 podi 25 finalisti

 Grandi risultati per il canottaggio piemontese ai Campionati Italiani Under23, Ragazzi e Esordienti di Varese Schiranna.

Il quattro di coppia del Cerea con Capelli Carando Lovisolo Radice-Karoschitz continua imperterrito nella serie di successi e conquista il titolo italiano nella categoria Under 23.

Il secondo titolo italiano è dell’inarrestabile Galano (Esperia) sul singolo PL e nella stessa gara anche medaglia di bronzo per Di Seyssel (Fiamme oro – Armida).

Ancora un titolo italiano per il forte equipaggio femminile del Cus (Medana Bardo Sorbello Boldrino Cieli Tarro-Genta Cuffia Beux Nitoj) nel otto ragazzi che ha la meglio sull’equipaggio dell’Esperia (Bonesi Ardu Caprioglio Colturi Melgara Reisoli-Matth Tognotti Gatti Botticelli, giunto secondo.

In campo maschile sempre nell’otto ragazzi seconda posizione per l’otto Armida (Barbagiovanni Demaria Gardino, Sassi, Vaccarini Giannarelli Fantechi Barbero Pagano). Un argento da veri campioni conquistato nel dolore del capovoga Sassi, sostenuto e incoraggiato da tutto l’equipaggio, che ha gareggiato con due fratture al piede e poi portato in premiazione a braccia dai compagni di gara. In questa gara ottava posizione dell’otto Cerea (Bucci Curiale Lovisolo Nicosia Properzi Torta Voci Santi La Rosa).

Le sorelle Crosio (Amici del Fiume) conquistano un meritatissimo argento combattendo con l’equipaggio delle Fiamme Gialle nel doppio PL.

Altre medaglie per l’Esperia e Galano che con Italiano Ravazzani Visentini vincono l’argento quattro senza PL e ancora Italiano e Visentini nel due senza PL.

Un altro argento al Cerea nel due senza con Lovisolo e Serralunga.

Il quattro senza dell’Armida di Fornara Bonetti Lanzavecchia Muscalu dopo una bella gara e la soddisfazione di un argento viene retrocesso perché l’imbarcazione, al controllo dei giudici, risultava essere di peso inferiore a quello previsto. Un vero peccato ma tutta esperienza per la loro carriera agonistica.

Ancora medaglie per i nostri atleti e conquistano tre bronzi Benazzo (Cerea nel singolo ragazzi), Cavallero e Squadrone nel doppio PL e Buadino Seserman del Candia 2010, società sempre più in crescita e sempre più competitiva e che conquista anche un quinto posto nel quattro senza ragazzi con Rossi-Patriarca Actis-Comino Ronco Michelizza.

Gli altri finalisti degli atleti piemontesi ottegono un quinto posto Garbo Pantorotto (Esperia), Fabrucci Verhovez (Armida) Faravelli Carpino (Esperia). Un sesto posto Peretti (Lago d’Orta) Scifo Rabajoli Giachino Gallo (Cus) Sertorio B. Sertorio E. Garabello Donato (Cerea). Un settimo posto Zoppi Dallere (amici del Fiume) Saffirio (Esperia) Sacchi (Esperia) Geriodi Riccio (Cerea) e un ottava posizione Barba (Amici del Fiume) e Jorio Fili (NewCountry).

Riccardo Iuliani

©2016 All rights reserved.