Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

The best bookmaker bet365

Menu

I Master piemontesi e il Pallanza protagonisti alla gran fondo di Varese

I Master piemontesi e il Pallanza protagonisti alla gran fondo di Varese

 

Dopo l’annullamento due settimane fa della regata di Fondo di Varese, per condizioni climatiche proibitive, nel recupero della regata, nonostante una fitta nebbia abbia costretto la Giuria a posticipare di mezz’ora lo start ufficiale, le gare si sono svolte su acque calmissimissime e dopo un intesso freddo durante la preparazione delle imbarcazioni, anche con un piacevolissimo tepore e con ottima visibilità fino alla partenza dei pulmini e carrelli.

Il Pallanza nel quattro di coppia senior maschile conquista il bronzo con Bolzoni Di Giovanni Donghi Sottocornola e un quinto posto, nel femminile, con Anton, Broggini, Losa, Miccone.

Nei master, ancora il settore rosa predomina. Spicca la prestazione del quattro di coppia Armida femminile che, terzo alla prima tappa del circuito di gran fondo, secondo alla seconda tappa, accaparra l’oro con l’equipaggio Matteoli, Levi Montalcini, Mailander (recente bronzo alla Silver Skiff) e la campionessa Brugo.

Le master piemontesi hanno poi invaso la gara delle ammiraglie posizionandosi seconde terze e quarte. Argento per il misto Caprera (Belluso, Sereno, Lando, Nappione Pogliani Van Dijk, Ferrero, Pasquali timonate dall’esperto Uberti) subito a ruota il bronzo per il misto Amici del Fiume (Italiano, Paesano Napoli, Picco, Perino, Baudino, Bara, Gutierrez, tim Bara) e medaglia di legno per l’Armida (Borgialli, Siletto, Casalegno Chiappino, Lodigiani, Martin, Barberis D’Asdia, tim Brugo).

Tra i master un secondo posto per il quattro armidiano (Ciani, Depetris, Manzin, Vardeu) ma la vera battaglia con emozioni, colpi di scena e anche delusioni si è svolta nella regata delle ammiraglie. Anche tra i maschi ben tre equipaggi piemontesi: misto Caprera, Armida 1 e misto Armida 2. Duello all’ultimo sangue tra Caprera (Uberti, Bevilacqua, Gastaldo, Bozzi, Boffa, Curatella Manzella, Schenone, tim Nigro) e Armida 2 (Corni, Frigo, Iuliani, Fasana, Riva, Savo, Bobba, Risucci, tim Parola) nel quale ha la meglio il forte equipaggio Caprera che viene inizialmente classificato terzo. Successivamente grande delusione: con gli atleti pronti alla premiazione viene comunicata una rettifica alla classifica e vengono retrocessi al quarto posto. Grande delusione ma resta la soddisfazione di un’ottima prestazione. A seguire al sesto posto si posiziona Armida 1 (Alemanno, Beaufils, Martini, Siviero, Roasio, Fassio, Palumbo, Bregolin, tim Siletto) che lascia deitro due equipaggi.

Bella giornata di sport in condizioni climatiche piacevoli e un ottima organizzazione.

Riccardo Iuliani

Torna in alto