Logo
Stampa questa pagina

I successi dei master piemontesi riscaldano la missione veramente invernale a San Giorgio di Nogaro

I successi dei master piemontesi riscaldano la missione veramente invernale a San Giorgio di Nogaro

Al campionato di tipo regolamentare non mollano le atlete master dell’Armida che dopo aver superato le bizzarrie meteorologiche di Maiori affrontano il gelo di san Giorgio di Nogaro.

Campionesse Italiane nel quattro yole Abate Levi-Montalicini Matteoli Pressenda (al timone Gallizioli dell’Idroscalo).

Secondo posto nel doppio canoe di Siletto Mailander e terzo posto della sportivissima ed instancabile Siletto che scesa dal doppio sale al pontile sul canoino e si riprecipita in partenza.

Da segnalare anche un secondo posto di Torta Franco e Bulgarelli (Cerea) sull’equipaggio del Padova.

Nella gran fondo successo dei master sia nella gara disputata sia nel trofeo Tricolore Master di tutto il 2017.

Tra le donne il Tricolore Master relativo all'ammiraglia finisce nella bacheca degli Amici del Fiume con 175,5 punti seguita dall’Armida (85,5) e Caprera a pari merito con il Corgeno (49,5) mentre nel quattro di coppia Open troviamo al secondo posto la canottieri Armida (118) e al terzo il CUS Torino (52).

Tra i maschi, Il Tricolore Master è del Cerea nel quattro di coppia V6 con 110 punti mentre nell'otto Open il Caprera (49,5) giunge terzo

La società Armida risulta la società italiana che ha totalizzato il maggior punteggio tra tutti gli equipaggi master che hanno partecipato alla Gran Fondo 2017 con un totale 438 punti.

Anche la giornata di gare ha portato molte soddisfazioni alle società piemontesi.

Alla prima gara del giorno tra brina ghiaccio e aria gelida subito un terzo posto, per soli due secondi e mezzo dai secondi, dell’otto Armida di Risucci Iuliani Brugo (tim) con Stadari Aversa Millo (Pullino) Cumin (Trieste) Giliberti (Telimar) Ballada (Cus).

Subito dopo vittoria netta nel quattro di coppia del solito poker armidiano Abate Levi-Montalicini Matteoli Pressenda seguite al terzo dal misto Caprera Martino Sereno Gaggio (Cus) Nappione (Esperia).

Nel secondo gruppo di gare vittoria per l’otto misto Amici del Fiume conItaliano Bellini Paracchini Baudino Bara Benazzi (Mincio) Capretti (Cus) Picco e Brugo (Armida).

Poco dopo coraggiosa e gratificante prestazione della singolista Mailander che si cimenta nella categoria Senior non essendo la gara in categoria master e batte la rivale della Ravalico.

Nel terzo gruppo di gare i primi due posti sono piemontesi nel quattro di coppia maschile. Lotta all’ultimo metro tra il vittorioso misto Caprera di Uberti Manzella Pastore Ponti (Esperia) e il Cerea Coero Sandrone Torta Villari.

Ritorno a Torino su strade innevate e ghiaccio ma se pur con ritardo atleti e imbarcazioni tutti rientrati e pronti alla prossima trasferta.

Riccardo Iuliani

©2017 All rights reserved.