Logo
Stampa questa pagina

L'Italia conquista la XXX edizione del Memorial D'Aloja

L'Italia conquista la XXX edizione del Memorial D'Aloja

1X LWMA due settimane di distanza dal primo meeting nazionale della stagione, i riflettori sono tornati ad accendersi su Piediluco, dove, nel corso del week-end appena conclusosi, si è disputata la 30esima edizione del Memorial D’Aloja, primo appuntamento internazionale per la nazionale azzurra nell’anno dei XXXI Giochi Olimpici di Rio.

Sono stati ben 92 gli equipaggi azzurri scesi in acqua per difendere il trofeo, che anche quest’anno si è tinto d’azzurro, con l’Italia che è riuscita a salire sul gradino più alto del podio, seguita da Grecia e Canada.

62 medaglie il bottino finale, equamente suddivise fra le giornate di sabato e domenica, nel rispetto del consueto programma gare, che si sviluppa su tre giorni con due tornate di finali, una al sabato ed una alla domenica, il cui accesso si decide nelle batterie del venerdì e del sabato pomeriggio.

Risultati positivi anche per il Piemonte, che ha contribuito attivamente al successo azzurro.2-JNM

Nella giornata di sabato spiccano le medaglie in campo giovanile di Edoardo Lanzavecchia (Armida), secondo nel due senza Juniores in barca con Andrea Benetti (MM Sabaudia) alle spalle del solo armo Greco e Leonardo Radice (Cerea) secondo nel doppio Juniores in barca con Danilo Amalfitano (YC Savoia) alle spalle del duo Caldonazzo – Giarri.

In campo Pesi Leggeri le medaglie portano la firma di Guido Gravina (Cerea) e Giorgio Tuccinardi (Forestale), che in barca con Pietro Sfiligoi e Lorenzo Tedesco conquistano l’oro precedendo sul traguardo il compagno torinese Alberto Di Seyssel (Armida), secondo in barca con Livio La Padula, Stefano Oppo e Martino Goretti. Secondo posto anche per Federico Gherzi nel singolo Pesi Leggeri, alle spalle del solo Marcello Miani, a precedere il compagno di società Lorenzo Galano, quarto classificato.

Nella giornata di sabato da segnalare anche il quarto posto di Kiri English Hawke (Cus Torino) nel singolo Senior femminile, il quinto posto di Letizia Tontodonati e Diletta Diverio (Cus Torino) nel doppio Junior, davanti a Benedetta Faravelli (Esperia, impegnata nel misto con Claudia Cabula) ed il quinto posto di Khadija Alajdi (Cus Torino) nel doppio junior femminile.

2XJMNella giornata di domenica Edoardo Lanzavecchia (Armida) replica la prestazione del sabato, conquistando con Andrea Benetti il secondo posto nel due senza Juniores nuovamente alle spalle dell’armo Greco, mentre Leonardo Radice (Cerea) cambia compagno di barca (Lorenzo Gaione) e cede una posizione, chiudendo il doppio Juniores in terza posizione.

In campo Pesi Leggeri si ripete la gara del sabato nella specialità del singolo: Federico Gherzi (Esperia) conquista il secondo posto (questa volta alle spalle di Andrea Micheletti), precedendo sul traguardo il compagno di società Lorenzo Galano, quarto classificato. La specialità del quattro senza vede invertirsi i fattori: vittoria per Alberto Di Seyssel (Armida) in barca con Livio La Padula, Stefano Oppo, e Martino Goretti, davanti Guido Gravina (Cerea) e Giorgio Tuccinardi (Forestale), secondi classificati in barca con Lorenzo Tedesco e Pietro Sfiligoi.

Da segnalare infine il quinto posto di Khadija Alajdi (Cus Torino) nella specialità del doppio juniores, in barca con Laura Pagnoncelli.4-PLM

Per gli atleti piemontesi i riflettori si accendono ora su Torino, dove nel corso del week-end si disputerà la seconda regata regionale della stagione, abbinata allo storico Match Torino-Aix Les Bains.

 

ALESSANDRO POLATO

©2016 All rights reserved.