Logo
Stampa questa pagina

Rowing for Rio 2015: la prima giornata di gare

Rowing for Rio 2015: la prima giornata di gare

rowing4rio101720150651Un timido sole autunnale ha accolto la prima giornata di gare di Rowing For Rio. Grande entusiasmo in riva al Po per la decima edizione della regata internazionale di para-rowing organizzata dalla Canottieri Armida. Sono stati gli atleti Special Olympics ad aprire le danze e, dopo la consueta sfilata, si sono confrontati nelle sfide del 4 iole e del 2x canoe.

Nel 4 iole, doppietta dell’Armida, capace di salire sui primi due gradini del podio. Primo l’equipaggio composto da Umberto Giacone, Andrea Gioannini, Michela Quagliano e Davide Mosso con la brasiliana Nathalli Readi al timone in 1:12:2, davanti ai compagni Marta Casetta, Matteo Bianchi, Paolo Segaliari ed Elisabetta Picco, timonati da Veronica Martelli (1:14:0). Terzo il quartetto ligure della Spezzina Velocior (Andrea Ciancio, Michele Fedi, Pino Cocco e Luca Pioltelli) timonato da Davide Dapretto, che ha chiuso la propria prova in 1:26:8.rowing4rio101720151072

Armida sugli scudi anche nel 2x canoe grazie al successo firmato Vincenzo Castelluzzo ed Andrea Appendino (1:20:0) davanti al tandem della Spezzina Velocior composto da Michele Fedi e Pino Cocco (1:24:3). Terza ancora l’Armida con Andrea Castelluzzo e Lorenzo Sforza (1:30:2).

Poi è stata la volta della goliardica President Cup, conquistata da Matteo Bongiovanni, Marco Vardeu, Giuseppe Condello e Dario Mezzano con Donatella Borgialli al timone. La mattinata è stata conclusa dalla novità rappresentata dalla sfida degli 8+ ospedalieri con l’equipaggio misto delle strutture torinesi (Donatella Scaglione, Alberto Magnetti, Alberto Tapparo, Luciano Gubetta, Anna Gasco, Marco Bozzi, Massimo Paletto, Ettore Bulgarelli e Camilla Gozzellino al timone) che ha battuto per pochi metri l’imbarcazione della Città della Salute (Vincenzo Villari, Piero Celoria, Luca Petruzzelli, Paolo Petruzzelli, Guido Valle, Luigi Luccoli, Isabella Chiappino ed Elisabetta Radice timonati da Licia Brizzi).

rowing4rio101720151170A premiare i vincitori della prima giornata di gare c’era il campione torinese e portacolori dell’Armida Alberto Di Seyssel, unico atleta piemontese capace di qualificare un’imbarcazione all’Olimpiade dell’estate prossima a Rio. Accanto a lui, il presidente regionale della Federazione Italiana Canottaggio, Stefano Mossino, che ha assistito divertito a tutte le gare.

Nel pomeriggio, tanti curiosi hanno provato per la prima volta a remare, sotto gli occhi attenti dei tecnici dell’Armida, con il remoergometro, che simula l’azione sulla terraferma.

A raccordare le due giornate si svolgerà questa sera la Cena di benvenuto, offerta dalla società agli atleti partecipanti e agli ospiti, nella quale verrà premiata la compagine azzurra distintasi ai recenti Mondiali in Francia (validi per la qualificazione paralimpica) e timonata dal mitico Giuseppe “Peppiniello” Di Capua, gli atleti piemontesi dell’8+ OPEN MIND grandi protagonisti nella stagione 2015 ad Amsterdam alla Heineken Regatta e l’8+ Junior giunto terzo alla Junior City Eight a Lucerna. In questo contesto, verrà presentato anche il Padrino della manifestazione, il padovano Rossano Galtarossa, 4 volte medagliato a cinque cerchi di canottaggio e con all’attivo 5 partecipazioni olimpiche in carriera.rowing4rio101720151419

Domani, nella giornata conclusiva della manifestazione, il programma verrà aperto dal recupero della sfida degli 8 tra Politecnico e Università, rinviata ad inizio mese per il maltempo. Dopodiché tornerà protagonista il para-rowing e scenderanno in acqua i migliori atleti della Nazionale azzurra paralimpica. Tra questi, i due singoli AS già qualificati per la Paralimpiade di Rio 2016, Eleonora De Paolis (CC Napoli) e Fabrizio Caselli (SC Firenze), assieme a due dei quattro componenti del 4con LTA misto, Paola Protopapa (CC Aniene) e da Luca Lunghi (CUS Ferrara), guidato dal mitico Giuseppe “Peppiniello” Di Capua (CN Stabia). Dopo aver timonato i fratelli Abbagnale ai trionfi olimpici e mondiali tra gli anni Ottanta e Novanta dello scorso secolo, l’eterno cinquantasettenne campano è pronto a guidare l’imbarcazione azzurra nel sogno paralimpico del settembre prossimo in Brasile.

 

 

sfida 8 mediciIl programma aggiornato di domani:

 

Ore 09:30 Sfida Politecnico-Università

ore 10:30 Gare 1000m - LTA, LTA ID, TA, AS e Gare promo remoergometro (atleti non ancora in grado di fare equipaggio)

ore 12:00 Gare promo 250m - 2x

ore 12:30 Gare promo 250m - 8+

ore 13:30 Premiazioni

ore 14:00 Pranzo di arrivederci

 

 

ALBERTO DOLFIN

Press Office Rowing For Rio

©2016 All rights reserved.