Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

The best bookmaker bet365

Menu

Scuola Italiana di Canottaggio, il presidente della SC Armida Favero: "SIC patente per la pratica del canottaggio"

Scuola Italiana di Canottaggio, il presidente della SC Armida Favero: "SIC patente per la pratica del canottaggio"

La SC Armida è stata una delle prime società remiere ad aver aderito al progetto Federale della Scuola Italiana di Canottaggio. A spiegare perché e vantaggi dell’adesione è Gianluigi Favero: “Se si riceve dalla federazione di riferimento, come in questo caso la Federazione Italiana Canottaggio, un’attestazione quale quella prevista dall’adesione alla Scuola Italiana di Canottaggio hai dei vantaggi certi. Si tratta di un ampio guadagno per un club remiero: la targa esposta all’ingresso dei nostri locali significa che noi non siamo solo una società di canottaggio, bensì una vera e propria scuola, con tecnici provvisti di regolare patentino e che si attengono a tutte le disposizioni dettate dalla Federazione. Questo serve a far capire a tutti chi siamo e non è una semplice targa, ma molto di più”. Un attestato di garanzia che per Favero, alla luce dei benefici ottenuti all’interno del circolo remiero che presiede dall’ormai lontano 2001, dovrebbe essere obbligatorio per ogni società di canottaggio: “La targa non è solo un beneficio per chi la espone, ma una garanzia, una sicurezza per chi viene da fuori e vuole iniziare a praticare canottaggio come attività fisica. Come presidente io ho la responsabilità civile e penale di ciò che accade, nel mio caso, alla SC Armida, e avere al servizio del circolo allenatori regolarmente qualificati rende sicuro l’intraprendere qualunque tipo di attività, come ad esempio quella degli Special Olympics, di per sé molto difficile ma che da anni, con grande orgoglio, portiamo avanti quasi come fossimo dei pionieri del settore. La portiamo avanti perché abbiamo allenatori in grado di farlo. La Scuola Italiana di Canottaggio è un’iniziativa che la FIC dovrebbe far conoscere di più alle istituzioni sportive locali, e quasi obbligare ciascuna società ad averla. E’ una patente per far praticare il canottaggio”.


Link alla:
Sezione Scuola Italiana Canottaggio

Riccardo Iuliani

Torna in alto