Logo
Stampa questa pagina

Spring Regatta 2016: ottimi risultati per le società Piemontesi

Spring Regatta 2016: ottimi risultati per le società Piemontesi

Se sino a qualche settimana fa l’inverno 2016 era stato uno dei più aridi degli ultimi anni, nelle ultime due settimane l’evoluzione del clima sul nostro paese ha portato pioggia, neve ed peggioramento delle condizioni tale da provocare l’annullamento delle prime regate regionali della stagione in diverse parti del paese.

Fortunatamente ciò non è avvenuto domenica sul lago di Candia, sebbene non sia stato possibile disputare il ricco programma gare nella sua interezza.

Già nella giornata di sabato era giunto il forfait di alcune società dell’alto Piemonte e Lombardia, sommerse da oltre 40 cm di neve, piante cadute lungo le strade e black-out elettrici, cui, nella mattinata di domenica, si è aggiunta la presenza di nebbia sulle acque del lago, che ha causato il differimento delle gare di due ore, con conseguente annullamento delle regate promozionali, master e la disputa parziale di quelle giovanili.

Quando la nebbia ha finalmente lasciato spazio al sole, il lago di Candia ha regalato il solito spettacolo, con la disputa di 105 delle 135 serie di finali in programma, che per otto ore hanno tenuto il pubblico incollato sulle rive.

Molto positivi i risultati per il Piemonte, che ha conquistato il gradino più alto del podio in ben 32 specialità, pari a quasi un terzo delle regate disputate.

In campo Ragazzi, da segnalare, fra le altre, le vittorie di Alberto Zamariola (Caprera) e Khadija Alajdi (Cus Torino) nel singolo, di Matteo Bonetti e Paolo Trojan (Armida) nel doppio, e dell’armo Esperia nell’otto (Stefano Ardu, Mario Bonesi, Andrei Cislaru, Francesco Ferro, Giovanni Scovazzo, Gabriele Tobia, Alberto Pantarotto, Pietro Martino e Simon Vial – tim.); in campo Junior spiccano le vittorie di Leonardo Radice (Cerea) e Benedetta Faravelli (Esperia) nel singolo, e dell’otto femminile Cus Torino (Letizia Tontodonati, Diletta Diverio, Valentina Gallo, Marta De Cesare, Khadija Alajdi, Beatrice Mortarino, Giorgia Bardo, Morena Perino e Haonian Jiang – tim.).

In campo Pesi Leggeri e Senior spiccano le vittorie di Edoardo Margheri (Esperia) e Kiri English Hawke (Cus Torino) nel singolo, Grata Masserano (Cus Torino) nel doppio (misto con Nicole Sala della Lario), Lorenzo Galano, Guido Reyneri, Alberto Ravazzani e Riccardo Lovisolo (Esperia) nel quattro di coppia.

Da segnalare, infine, la gara dell’otto Senior maschile, cui da quest’anno è abbinata l’assegnazione del Trofeo Memorial Marzio Rasini, in memoria dell’amico e storico speaker piemontese scomparso lo scorso ottobre: la vittoria è andata alla Canottieri Lario, che ha preceduto sul traguardo gli armi dell’Esperia e del Caprera.

Alla memoria di Marzio è stata inoltre dedicata una targa commemorativa affissa sulla torretta di arrivo, dalla cui posizione privilegiata Marzio ha effettuato la telecronaca di decine di regate.

L’attenzione si sposta adesso ad Amsterdam, sulle acque del fiume Amstel, dove fra due week-end si disputerà la Head of the River, che vedrà impegnato il Piemonte con una rappresentativa di atleti fra cui l’otto Prararowing, che si cimenterà nuovamente contro avversati normodotati, regalando grandi emozioni e spettacolo.

La foto delle regate di domenica sono scaricabili al seguente link.

 

ALESSANDRO POLATO

©2016 All rights reserved.