Logo
Stampa questa pagina

XXXII D'Inverno sul Po - Conclusa la seconda giornata di gare

XXXII D'Inverno sul Po - Conclusa la seconda giornata di gare

Dopo le gare di sabato delle barche corte, domenica è stata la volta dei quattro di coppia e degli otto. La seconda giornata di regate ha coinvolto sulle acque di Torino quasi 1500 atleti provenienti da tutta Europa schierati su più di 270 equipaggi, numeri da grandissima manifestazione sportiva nella cui organizzazione la Società Canottieri Esperia eccelle grazie all’esperienza di 32 anni di “D’Inverno sul Po” ed all’aiuto prezioso di tutte le Società Torinesi.

Ottime le prestazioni degli atleti piemontesi i quali più volte sono riusciti ad imporsi su una difficile concorrenza dimostrando un benaugurante stato di forma in vista del proseguo della stagione remiera.

A siglare il miglior tempo nella gara dell’ammiraglia maschile nella categoria Senior è stato l’8+ misto del Saturnia con a bordo Alberto Di Seyssel (Armida) e Vittorio Serralunga, torinese da quest’anno tesserato per il circolo triestino.

Vittoria nel quattro di coppia anche per l’Esperia di Edoardo Margheri, Federico Gherzi, Francesco Pegoraro e Andrea Fois e per la loro compagna Chiara Gilli, impegnata in un quattro di coppia misto con Gavirate, Speranza Pra e Murcarolo. Ha dominato, inoltre, nella gara dell’8+ junior l’equipaggio misto del Firenze sul quale sedeva Riccardo Peretti (Lago d’Orta).

Si sono piazzati, invece, in seconda posizione l’otto Senior femminile misto formato da Laura Basadonna, Ludovica Crivellaro, Carlotta Zuanon, Laura Morone (Esperia), Camilla Noè, Elisabetta Gagliarducci (CUS Torino), Carlotta Foroni, Serena Ragazzini (Pallanza) e timonato da Diletta Zanin (Esperia), l’otto ragazzi dell’Esperia di Stefano Ardu, Vittorio Bighi, Andrei Cislaru, Gabriele Gallino, Matteo Lilliu, Pietro Martino, Gabriele Tobia, Giovanni Scovazzo e Matteo Bongi al timone, il quattro di coppia junior misto di Alberto Ravazzani (Esperia), Andrea Cavallero, Niccolò Cencetti, Francesco Squadrone (Amici del Fiume) nonché il quattro di coppia ragazze equipaggiato da Camilla Musetti, Rachele Soni (Pallanza), Carola Fornara e Sara Verhovez (Armida).

Medaglia di bronzo, infine, per il quattro di coppia senior misto composto da Guido Gravina, Pietro Cappelli, Emanuele Giacosa (Cerea) e Giorgio Tuccinardi (Forestale).

Ottime le prestazioni piemontesi anche in ambito giovanile.

Due equipaggi regionali hanno conquistato la medaglia d’oro nelle rispettive gare: si tratta del quattro di coppia allieve C interamente targato CUS Torino di Anita Rosa Boldrino, Alessia Cieli, Giulia Carafoli Bozzalla e Annalisa Tarro Genta e del quattro di coppia cadette di Lucrezia Baudino, Larisa Seserman (Candia), Agnese Medana e Giorgia Bardo (Candia).

Sono secondo e terzo, invece, i due equipaggi regionali nella gara del quattro di coppia allievi C: rispettivamente quello di Luigi Vaccarino, Emile Sassi, Pietro Barbero ed Alessandro Gardino (Armida) e quello di Paolo Luca Scifo, Matteo Marzorati, Alberto Romani (CUS Torino) e Lorenzo Nicosia (Cerea).

In campo Master i torinesi sono stati protagonisti in più di un’occasione.

Da ricordare le vittorie dell’otto con Under43 del Cerea di Ettore Bulgarelli, Umberto Dentis, Claudio Lovisolo, Marco Vitale, Franco Torta, Mauro Torta, Andrea Verhovez, Andrea Pucci ed il timoniere Matteo Russo, il quattro di coppia 43-54 misto di Dario Bosco, Francesco Zucchi (Armida), Giuseppe Bobba e Mario Italiano(Cerea) e del quattro di coppia over 54 del Cerea di Bruno Coero, Enzo Villari, Romano Uberti ed Edoardo Sandrone.

Con la “D’Inverno sul Po” non sono però ancora, però, terminati gli appuntamenti delle lunghe distanze: L’8 marzo, infatti, prenderà il via sul Lago d’Orta la 10^ Edizione dell’Italian Sculling Challenge, prestigiosa regata internazionale in skiff su un tracciato di 6000m in ricordo di Don Angelo Villa, indimenticabile fondatore della Canottieri Lago d’Orta ed esempio formidabile di promozione del nostro sport.

Si apre, invece, a Candia, la stagione delle gare sulla distanza olimpica dei 2000m sulla quale gli atleti si confronteranno negli appuntamenti più importanti dell’anno.

Il I° marzo, infatti, sul bacino del Canavese si svolgerà la I^ Regata Regionale, importante test in vista delle due regate nazionali di Piediluco in programma dal 27 al 29 marzo e dal 1° al 3 maggio.

ANDREA CANATA

©2016 All rights reserved.