Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

The best bookmaker bet365

Menu
Riccardo Iuliani

Riccardo Iuliani

Silver Skiff 2017 - Quasi over booking

  • Pubblicato in News

Silver Skiff quasi over booking!

Gli iscritti, da 26 paesi del mondo, sono già a quota 557.

Per rendere la regata straordinaria e unica, il comitato organizzatore ha deciso, come da bando, di chiudere le iscrizioni a 600. Ultimi giorni o forse ultime ore!

Restano aperte invece le iscrizioni al Kinder Skiff. 

 

In allegato Comunicato Silver Skiff

 

Riccardo Iuliani

Pararowing 2017 - Comunicato Stampa Armida e Risultati

  • Pubblicato in News

Pubblichiamo il comunicato stampa dell’Ufficio Stampa della Canottieri Armida e si allegano risultati.

“12° ROWING FOR TOKYO – PARALYMPIC GAMES 2020

Grande successo per la regata internazionale targata Armida: 200 atleti per un'edizione da record

Si è conclusa domenica 22 la 12° edizione della Rowing for Tokyo –Paralympic Games 2020, regata internazionale di Para-Rowing organizzata dalla Società Canottieri Armida in collaborazione con il Comitato Paralimpico Piemonte, la Federazione Italiana Canottaggio Piemonte e Special Olympics Italia. Un ringraziamento particolare va al Presidente Gian Luigi Favero, a tutti i soci, tecnici, atleti, famiglie, volontari e collaboratori che hanno contribuito in maniera determinante alla perfetta riuscita della manifestazione. Quella del 2017 è stata un'edizione di grande successo, una grande festa in cui sono stati celebrati i valori più profondi dello sport, oltre la competizione e l'agonismo: amicizia, fratellanza, reciprocità, incontro con le diversità, passione... La partecipazione è stata altissima, con quasi 150 atleti di 14 società provenienti da tutta Italia, spalmati sui due giorni di regata; grazie agli eventi Rowing for All della Federazione Italiana Canottaggio e Iron Mind della Marco Berry Onlus – Magic for Children (entrambi supportati dalla Fondazione Vodafone Italia attraverso la piattaforma OSO – Ogni Sport Oltre), ospitati dall'Armida, questo numero è salito a quasi 200 unità. Come dimostrato dalla nostra regata, il canottaggio è uno sport inclusivo che può essere praticato da persone con disabilità intellettivo/relazionale, sensoriale e fisico/motoria. Per quanto riguarda le gare, gli atleti iscritti alla Rowing for Tokyo – Paralympic Games 2020 si sono affrontati nelle categorie Special Olympics (4 GIG – 250 metri), Indoor al remoergometro (1' e 2' Femminile, 1' e 2' Maschile, Staffetta 4x1') e Para-Rowing (4+ PR3 Misto, 1x PR1 Maschile e Femminile, 4 GIG PR3 ID Misto, 4+ PR3 ID Misto - 1000 metri). In chiusura di manifestazione sono scesi sul Po gli equipaggi delle gare promozionali 2x PR3 e 8+ MISTO (500 metri), tra cui l'8+ Open Mind Armida, primo equipaggio interamente composto da atleti con disabilità intellettivo/relazionale a gareggiare contro atleti normodotati in regate internazionali. Il Trofeo “Rowing for Tokyo – Paralympic Games 2020”, assegnato alla società che ha ottenuto il punteggio maggiore nelle gare Para-Rowing, è andato alla Canottieri Gavirate, mentre il Trofeo “Rotaract Torino Europea – Distretto 2031” è stato assegnato alla Telimar Palermo come società proveniente da più lontano 

Le dichiarazioni dei protagonisti

Gian Luigi FAVERO (Presidente Società Canottieri Armida):

L'edizione 2017 della Rowing for Tokyo – Paralympic Games 2020 è stata da record: dodici anni fa siamo partiti in 4, ora siamo in 200, un altro mondo! Questo successo è da condividere con tutti quelli che hanno creduto in questa manifestazione; devo ringraziare, in modo particolare, la Federazione Italiana Canottaggio e la Fondazione Vodafone per credere in questo sport. Sono particolarmente contento, inoltre, perché i ragazzi coinvolti e i loro genitori si sono divertiti, ritrovandosi per un paio di giorni in un ambiente che li ha visti protagonisti assoluti. A livello organizzativo tutto è funzionato per il verso giusto ma non possiamo fermarci: preparare una manifestazione del genere richiede un anno di lavoro, da domani penseremo già all'edizione del 2018, in cui ci uniformeremo alle nuove regole internazionali del Para-Rowing che hanno aumentato le distanze da1000 a 2000 metri.

Luca AUDI (Consigliere Società Canottieri Armida – Settore Para-Rowing): È stato un weekend di grande festa: vedere 140 atleti provenienti da 14 società cimentarsi nelle varie specialità accresce la consapevolezza di aver ottenuto un grande risultato grazie all'unione di tutti. In generale torniamo a casa con grande soddisfazione, convinti più che mai del bel lavoro svolto. La cosa che ci rende più orgogliosi è, senza dubbio, vedere i ragazzi convinti di poter superare i propri limiti: non cerchiamo di nascondere le disabilità ma di stimolarli a dare il massimo, alzando sempre l'asticella; molto importante anche la presenza dei progetti Rowing for All e Iron Mind, che hanno dimostrato come il canottaggio sia uno sport aperto a tutti, senza distinzioni di età o condizione.

Francesca GRILLI (Responsabile Tecnico – Rowing for Tokyo – Paralympic Games 2020): Tutto è andato magnificamente bene: è stato un weekend intenso, anche per l'accoglienza degli altri due eventi, ma la grande partecipazione ci ha ripagato di tutti gli sforzi fatti. La collaborazione tra tutti è stata ottima e ha garantito una grande fluidità; questa positività ha contribuito a instaurare un clima sereno percepito da tutti. Dal punto di vista sportivo anche le gare Special Olympics, spesso sottovalutate, hanno rivelato un grande agonismo e una grande competitività: tutto questo è stato dimostrato dalla presenza dei giudici della Federazione e da un rigido regolamento che ha dato una veste di ufficialità aqueste categorie. In generale, comunque, abbiamo felicemente riscontrato una grande amicizia tra i componenti di tutte le squadre, riuscendo a ricreare il clima di festa che si è respirato agli ultimi Campionati Italiani; mi piace sempre sottolinare, infine, l'avanguardia del settore Para-Rowing Armida nell'inclusione sportiva.”

Riccardo Iuliani

Piemonte scatenato: TERA – Rowing for Tokio – Regate Master

  • Pubblicato in News

Il Canottaggio piemontese scatenato in questo weekend, esplode a Torino e invade l’Europa. Un canottaggio che si esprime in tutti i suoi settori dagli atleti, agli atleti pararowing e a quelli master. Un canottaggio completo che nel rispetto delle priorità cresce coinvolgendo tutti coloro che amano e praticano questo sport.

I nostri atleti a Macon per il TERA (Trophée Européen des Régions d’Aviron) in Francia tornano con ottimi risultati, a Torino la regata internazionale di pararowing 12a Rowing for Tokyo – Paralympic Games 2020, organizzata dall’Armida, è un successo, e i master si difendo con tenacia alla Internazionale Master di Siviglia (Sevilla International Rowing Masters Regatta) in Spagna e alla Regata Internazionale Coastal Rowing "Riviera dei Fiori" a Sanremo e alla XIV "CoastalRace Sanremo Montecarlo".

Al XXI Trophée Européen des Régions d’Aviron gli atleti piemontesi che si sono confrontati, sulla distanza dei 1500 metri, con oltre 350 atleti provenienti da altre 10 regioni transalpine di Italia Francia e Svizzera (Auvergne -Rhône-Alpes, Bourgogne, Catalogne, Île-de-France, Liguria, Lombardia, Occitanie, Suisse Romande, Tessin Toscana),tornano con grandi soddisfazioni tutti. Questo evento rappresenta un momento di vero scambio culturale, sportività e valori olimpici che rimangono al centro del rapporto tra ogni partecipante, sia atleta, allenatore, organizzatori. Ricordiamo qui, per brevità, gli atleti giunti a podio ma tutti hanno ottenuto ottime prestazioni personali.

Nella prima giornata vittoria del doppio senior maschile Squadrone Cavallero (Amici del Fiume) e nel doppio junior Alajdi El Idrissi (Cus) Crosio (Amici del fiume) e nel quattro senza Bumbaca Gallo Tontodonati Alajdi El Idrissi (Cus). Terzo posto per l’otto junior femminile Gallo, Alajdi El Idrissi, Tontodonati, Bumbaca, Perino, Medana, Medana, Hiang (Cus), Baudino (Candia 2010), Crosio (Amici del Fiume), e il quattro di coppia Junior maschile Benazzo, Zamariola, Carando, Radice Karoschitz (Cerea)

Nella seconda giornata un secondo posto dell’otto junior maschile Barbagiovanni, Sassi, Fantechi, Gardino, Barbero, Vaccarino, Giannarelli, De Maria (Armida) Hiang (Cus), e nel quattro senza junior Barbagiovanni Sassi Fantechi Gardino (Armida) nel quattro senza senior Lanzavecchia Fornara (Armida) Italiano  Visentini (Esperia) e nel quattro di coppia senior Galano Di Seyssel Lanzaj (Armada) Fioroni (Lago d'Orta) e un bronzo per il doppio senior femminile Crosio (Amici del Fiume) Faravelli (Esperia).

Alla regata internazionale di pararowing 12a Rowing for Tokyo – Paralympic Games 2020 uno spettacolo! Un grande spettacolo per l’Armida, per Torino, per il Canottaggio. Oltre alle prestazione atletiche un gran lavoro di gruppo fra atleti, allenatori, soci. Giornate dove si provano grandi, belle e sane emozioni e ti permettono di portare a casa sempre molto. Vale la pena non aggiungere altro e andare a leggersi tutti gli articoli sul sito della Fic nazionale al seguente link.

http://www.canottaggio.org/1_risultati/risultati_2017/Rowing_for_Tokyo/menu.shtml

Alla Sevilla International Rowing Masters Regatta si presenta un piccolo gruppo ma tenace di master Armidiani: Matteoli, Siletto, Pontiglio, Ciani, Lanzavecchia, Boggio. Matteoli colleziona ori nel 2x femminile, nel 4x femminile con Siletto, e nel quattro misto, un argento nel doppio misto. Quinto posto per il 4x maschile e ancora un sesto posto per Siletto che coraggiosamente affronta la difficile gara del singolo.

Alla Regata Internazionale Coastal Rowing "Riviera dei Fiori" a Sanremo presenti: Zinetti (Cus) che in un equipaggio misto con Sanremo e Monaco giunge terza, Laugero Pascal Fragola Lama e al timone Bozzola (Caprera) che giungono subito dopo quarte. Nelle gare maschili Vardeu (Armida) in un equipaggio con Sanremo e Lega Navale Sanremo giunge quinto e l’equipaggio tutto Caprera di Bozzola Pampaloni Rossi-Patriarca, Molari e Laugero al timone giunge sesto.

Alla XIV "CoastalRace Sanremo Montecarlo" con mare contro e onde di due metri e mezzo presente il Caprera con un equipaggio femminile con Violante misto Sanremo che giunge quinta assoluta seconda femminile e prima master e con un equipaggio misto (M/F) con Sereno Boschi Molari M. Pampaloni e Molari P. al timone che giunge ottavo. Rossi Patriarca, partito a bordo della sicurezza, al traverso di Ospedaletti, sostituisce in un quattro misto del Gavirate una atleta del Lugano che stando male aveva chiesto di sbarcare e giunge a Monaco come primo equipaggio misto.

Insomma un weekend veramente intenso con “inviati speciali” su tutti i campi di regata che hanno fornito informazioni sui risultati, a volte frammentarie, anche a causa dei plurimi eventi in contemporanea ma con grande entusiasmo.

Riccardo Iuliani

12° ROWING FOR TOKYO – PARALYMPIC GAMES 2020

  • Pubblicato in News

Sabato 21 e domenica 22 ottobre torna il tradizionale appuntamento con la Rowing for Tokyo –Paralympic Games 2020, regata internazionale di para-rowing giunta alla sua 12° edizione. Lamanifestazione è organizzata dalla Società Canottieri Armida, in collaborazione con la Federazione Italiana Canottaggio – Regione Piemonte, Special Olympics Italia e Comitato Italiano Paralimpico –Regione Piemonte.

Dal 2004, alcune tra le migliori società remiere italiane ed internazionali si ritrovano sul Po, ospiti dell'Armida per promuovere il para-rowing, il canottaggio praticato da persone con disabilità fisico/motoria, sensoriale e intellettivo/relazionale: un'occasione che segna l'incontro tra atleti di ogni livello, età ed esperienza per consolidare i risultati di oggi e formare i campioni di domani, con un occhio di riguardo alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. Domenica 22, in chiusura di regata, ci sarà spazio per una gara promozionale tra equipaggi 8+, tra cui il team Armida Open Mind interamentecomposto da atleti con disabiltà intellettivo/relazionale, fiore all'occhiello della società ed eccellenza sportiva piemontese. Di particolare importanza inoltre, sarà la partecipazione, in rappresentanza della Nazionale Italiana di para-rowing, di Luca Lunghi, protagonista Azzurro ai Giochi Paralimpici di Rio 2016.

In questa edizione, la regata ospiterà altri due importanti progetti legati al mondo del para-rowing edell'inclusione sportiva delle persone con disabilità: si tratta di Rowing for All della Federazione Italiana Canottaggio e Iron Mind della Marco Berry Onlus, entrambi promossi dalla Fondazione Vodafone Italia.

Rowing for Tokyo – Paralympic Games 2020, organizzata con il supporto di Banca Alpi Marittime, Banca Fideuram, Rotary Club Torino Castello e SuperAbile INAIL, ha ricevuto il patrocinio della Regione Piemonte e della Città Metropolitana di Torino.

Il saluto del Presidente della Società Canottieri Armida Gian Luigi Favero: «Dopo i problemi dello scorso anno, dovuti alle cattive condizioni del Po, la Rowing for Tokyo può finalmente tornare al suo format naturale su due giornate. In linea con le nostre speranze e le nostre previsioni, questa è una manifestazione incostante crescita, sia dal punto di vista della partecipazione che da quello dei contenuti, il fiore all'occhiello di tutta la Società Canottieri Armida. Da più di quindici anni, infatti, portiamo avanti con orgoglio il movimento del para-rowing grazie ad un settore all'avanguardia sia nel panorama nazionale che internazionale, includendo persone con disabilità intellettivo/relazionale, sensoriale e fisico/motoria; la testimonianza della bontà del lavoro svolto è tutta nella foto scattata al nostro Team 8+ Open Mind con il Presidente FISA Jean-Christophe Rolland alla International Budapest Cup Regatta. Come Presidente di questa società, inoltre, sono orgoglioso di poter ospitare la presentazione, legata alla piattaforma OSO – Ogni Sport Oltre, del PoloTorinese del progetto Rowing for All della Federazione Italiana Canottaggio e l'Open Day del progetto Iron Mind della Marco Berry Onlus, entrambi co-finanziati dalla Fondazione Vodafone Italia, che tanto sta facendo nella promozione dello sport per tutti».

Per ulteriori informazioni:

Francesca Grilli (Referente tecnico Para-Rowing Armida): 3284376248

Marco Berton (Addetto stampa Para-Rowing Armida): 3402679727

stampa.canottieriarmida@gmail.com

Riccardo Iuliani