Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

The best bookmaker bet365

Menu

Secondo Master Stage

Secondo Master Stage

 Copertina 2 stage3

 

 

Sabato si è svolto il secondo Master Stage, dopo quello dello scorso giugno, organizzato dal Comitato Regionale Piemontese.

Grande soddisfazione dei master partecipanti e degli atleti nazionali saliti in barca con loro.Caprera 1r

L’iniziativa, tenutasi nella mattina di sabato dalle 9,30 alle 13.30, elaborata e condotta dal coordinatore tecnico regionale Federico Vitale, ha confermato la validità del progetto territoriale destinato ai Master, avente la duplice finalità di creare un movimento master regionale e reperire risorse economiche per le trasferte internazionali della FIC Piemonte.Caprera 2r

In questa edizione gli atleti master sono stati suddivisi in sei imbarcazioni quattro di coppia, ciascuna con un atleta piemontese di livello nazionale ed internazionale, e sono stati seguiti dai tecnici federali Federico Vitale (Cerea) (Coordinatore Tecnico Regionale), da Camilla Gozzelino (Armida) (Ctr), Attilio Ballada (Cus) e Riccardo Iuliani (Armida) (Caprera 3rConsiglieri regionali e responsabili settore master). Ha anche collaborato all’iniziativa Andrea Ronco (Caprera).

Utilissimo è stato il contributo degli atleti ed entusiasmante la loro disponibilità. I nomi parlano da soli: Alberto Di Seyssel e Edoardo Lanzavecchia (Armida), Achille Benazzo, Andrea Carando, Leonardo Radice (Cerea), Alessandro Visentini (Esperia), Francesco Squadrone (Amici del Fiume).

Grande la partecipazione dei master Caprera rappresentata da Angela Lando, Maria LandSoavero, Nadia Nappione, Fiorella Pogliani, Paolo Calastri, Raffaele Rossi Patriarca, Maurizio Pettiti, Luca Fasano, Elisabetta Ferrero, Luca Ballarini, e che insieme a Flavio Giacosa, l’inossidabile Vittorio Soave Marco Ricompensa, Enrico Marucco del Cerea, il sempre presente Tiziano Allera (Casale), il tenace Sergio Tamietto (Armida) e Ugo Dominici (Esperia), hanno lavorato con impegno per tutte le ore di allenamento.

Tutti si sono allenati anche con esercizi di tecnica insieme agli atleti, seguiti dagli scafi con gli allenatori e sono stati filmati sotto vari punti di ripresa duranti le varie fasi del lavoro.

Al rientro a terra, si è tenuta la sessione tecnica con la visione delle riprese effettuate. Ogni partecipante ha potuto visionare il proprio filmato con valutazione e discussione delle prestazioni, correzioTamiettorne degli errori e suggerimenti di esercizi al fine di correggerli da parte dei tecnici e atleti.

Gli atleti e i tecnici hanno svolto la loro attività didattica a titolo gratuito e le quote di adesione sono state devolute integralmente a contributo della copertura dei costi per la trasferta della squadra Junior del Piemonte a Londra dell’11 marzo.

Importante anche la collaborazione tra le varie società canottiere torinesi che hanno dato inTizianor uso le imbarcazioni Caprera, Cerea, Armida, ed Esperia che ha anche dato in uso la sala per l’incontro tecnico finale. 

Sicuramente è stata un ottima iniziativa ed un intelligente metodo per recuperare fondi per i giovani atleti creando un movimento master sempre più preparato tecnicamente, ma anche sempre più consapevole della realtà del canottaggio locale, nazionale ed internazionale degli agonisti interagendo direttamente con loro.

Riccardo Iuliani

Torna in alto