Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

The best bookmaker bet365

Menu

13° Rowing for Tokyo – Paralympic Games 2020

13° Rowing for Tokyo – Paralympic Games 2020

Si riporta comunicato stampa del comitato organizzatore

Torna, al Parco del Valentino, l'attesissima regata annuale per atleti con disabilità organizzata dalla Società Canottieri Armida.

Sabato 13 e domenica 14 ottobre tornerà, per il 13° anno, la Rowing for Tokyo– Paralympic Games 2020, regata organizzata dalla Società Canottieri Armida di Torino che si pone l'obiettivo di avvicinare i giovani e i neofiti al canottaggio grazie al confronto con atleti di alto livello: una manifestazione che, negli anni, è sempre cresciuta sia in termini di partecipanti che di visibilità, di pari passo con l'evoluzione dell'Armida nell'ambito del canottaggio praticato da persone con disabilità fisico-motorie, sensoriali e, soprattutto, intellettivo/relazionali. La società,pioniera nel settore, con il passare degli anni è diventata un vero e proprio punto di riferimento nazionale e internazionale, soprattutto grazie all'impegno del proprio Presidente Gian Luigi Favero, del Consigliere Societario Luca Audi, di tutti i tecnici, atleti e volontari. Fondamentale, come sempre, è stato anche il supporto del Comitato Paralimpico Piemonte, di Special Olympics Italia e della Federazione Italiana Canottaggio nell'anno del suo 130° anniversario. L'edizione 2018 della Rowing for Tokyo – Paralympic Games 2020 sarà ricca di novità, a partire dal nuovo regolamento che offrirà un'esperienza ancora più unica e coinvolgente ai suoi partecipanti, suddivisi nelle categorie PR1, PR2, PR3, PR3ID e Special Olympics: da quest'anno, infatti, la regata sarà suddivisa in gare a cronometro sui 500, 2000 e 3000 metri, prove indoor al remoergometro (sabato) e gare sprint sui 250 metri (domenica); la somma dei punteggi ottenuti durante tutte le prove deciderà l'assegnazione del Trofeo Rowing for Tokyo alla miglior squadra partecipante e delle medaglie ai migliori equipaggi. Verranno assegnati, inoltre, due premi speciali dedicati alla memoria di Marilena Goria e Marco Lucisano, rispettivamente alla miglior atleta femminile e al miglior atleta maschile.

Ma non finisce qui, perché la regata sarà arricchita dalla presenza di atleti di fama internazionale come Daniele Signore (medaglia d'oro ai Giochi Paralimpici di Pechino 2008), Luca Lunghi (Nazionale a Rio 2016), Florinda Trombetta (Nazionale a Londra 2012 e Rio 2016), Cristina Scazzosi (riserva a Rio 2016), Anila Hoxha (4° e 5° classificata ai Campionati Mondiali 2017 e 2018), Greta Muti (Nazionale 2018) e Gian Filippo Mirabile (Nazionale 2018). Questi grandi nomi daranno vita, insieme ad alcune giovani promesse, ad un equipaggio che sfiderà l'8+ Open Mind Armida in una gara speciale dedicata al 130° anniversario della Federazione Italiana Canottaggio.

La manifestazione è inserita nel programma dei Paralympic Days, weekend di eventi che vedranno la Città di Torino protagonista assoluta nella promozione dello sport praticato da persone con disabilità. In particolar modo, sabato pomeriggio avremo l'onore di ospitare il progetto Iron Mind della Marco Berry ONLUS – Magic for Children, dove bambini e ragazzi con disabilità dai 6 ai 17 anni avranno occasione di provare il canottaggio. Sono previste, inoltre, due iniziative parallele: un banchetto del CEPIM – Centro Persone Down Torino in occasione della Giornata Nazionale delle Persone con Sindrome di Down e delle visite guidate alla Società Canottieri Armida previste nell'ambito delle Giornate FAI d'Autunno (domenica 14 dalle 15 alle 18).

Sabato 13 e domenica 14 ottobre, nella splendida cornice del Parco del Valentino, decine di atlete ed atleti provenienti da tutta Italia e dal Portogallo (conla società Viana Remadores do Lima) si sfideranno sulle acque del fiume Po in unodegli appuntamenti più attesi dell'anno. Uno dei grandi promotori della regata è, come sempre, il Presidente della Società Canottieri Armida Gian Luigi Favero, entusiasta per questo ennesimo traguardo:«L'edizione 2018 della Rowing for Tokyo – annuncia - sarà una prova generale perquella del prossimo anno, una manifestazione internazionale ancora più grande in cuifesteggeremo, nel migliore dei modi, il 150° anniversario dell'Armida. Più in generale,l'organizzazione della regata corona un anno straordinario in cui i nostri equipaggisono riusciti a conquistare due titoli italiani, stiamo dimostrando di essere una squadramolto forte. In conclusione, mi ha molto colpito l'iniziativa “In barca sul Po...perraccogliere la plastica”, alla quale i nostri ragazzi hanno partecipato con entusiasmocome se volessero “preparare” il campo gara per il weekend».”

www.rowingfortokyo.org 

Riccardo Iuliani

Torna in alto