Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

The best bookmaker bet365

Menu
Riccardo Iuliani

Riccardo Iuliani

Prestigiosa medaglia per gli atleti Piemontesi a Poznan.

  • Pubblicato in News

Cristina Scazzosi (Lago d’Orta) e Lorenzo Bernard (Armida) conquistano l’argento alla seconda Prova di Coppa del Mondo 2019, a Poznan (Polonia) sul Lago Malta.

Stupendi Greta Elizabeth Muti, Alessandro Brancato, Lorenzo Bernard, Cristina Scazzosi e Lorena Fuina, al timone, nel quattro con PR3 misto iniziano con una buona partenza che porta l’equipaggio italiano in testa nella prima parte della regata con alle spalle la barca statunitense. Per tutta la gara non mollano infastidendo i vicecampioni mondiali USA che a metà gara riesco a sopravanzare. L’Italia non molla rimane davanti alla Francia (bronzo ai Mondiali 2018) che attacca con vigore la barca azzurra che reagisce e che continua a lottare. Sul finale l’Italia aumenta ancora e va a vincere una straordinaria medaglia d’argento alle spalle degli USA messi a dura prova dalla tenacia degli azzurri.

1. USA (Alexandra 7.43.08, 2. Italia con Greta Elizabeth (SC Olona), Alessandro Brancato- (RYCC Savoia), Lorenzo Bernard (Armida) Cristina Scazzosi (Lago d’Orta), Lorena Fuina-timoniere-(Rumon) 7.45.51, 3. Francia 7.47.70, 4. Germania 8.24.79, 6. Ucraina (

Ottima prestazione anche per Kiri Tontodonati (Fiamme Gialle – Cus) con la compagna di barca Aisha Rocek nel due senza senior femminile conquista un meritato 5 posto in finale A con una gara molto competitiva e veloce.

1. Nuova Zelanda 7.35.55, 2. Australia1 7.37.25, 3. USA1 7.43.73, 4. Canada2 7.49.87, 5. Italia1 Aisha Rocek (Carabinieri – Lario), Kiri Tontodonati (Fiamme Oro - Cus) 7.53.09, 6. Cina1 7.55.50.

Sempre ad ottimi livelli e un altro meritatissimo 5 posto in finale A per Anila Hoxha (Cus) nel singolo PR1 femminile, inizialmente sesta, al passaggio di metà gara risale di una posizione e si porta al quinto posto davanti agli USA.

1. Norvegia 12.09.56, 2. Ucraina 12.27.82, 3. Francia 12.31.22, 4. Germania 13.21.96, 5. Italia Anila Hoxha (Cus) 13.49.88, 6. USA 14.08.95.

"E' stata una bella esperienza. Una prima gara a livello internazionale con un bellissimo risultato ed abbiamo fatto anche una bella gara. Siamo quasi riusciti a recuperare gli Stati Uniti, certamente c'è ancora molto da migliorare ma si può fare! Ora puntiamo al mondiale" sono le parole di Lorenzo dopo la premiazione, e Cristina Scazzosi (Kiki) aggiunge "Grazie alla squadra che mi ha dato questa possibilità di provarci nuovamente. E' stata una bella esperienza con un risultato finale che ripaga tutti del lavoro fatto fin qui. Grazie a tutti! Ora testa in barca e via fino al mondiale assoluto di Linz".

Davvero bravi e un grande successo per gli atleti e per il pararowing piemontese.

Riccardo Iuliani

Canottieri torinesi “marini” vincitori a Formia e Gaeta.

  • Pubblicato in News

Copertina Formia

 

 

 

Appassionante sfida in mare tra Gaeta e Formia con la partecipazione dei circoli canottieri torinesi centenari Cerea ed Armida e le Dragonette Torino Onlus / Amici del Fiume.

Magnifica la cornice della riviera di Ulisse e grande l’entusiasmo di tutti partecipanti che hanno avuto l’onore di vivere il centro di preparazione olimpico di Formia diretto dall'amico Davide Tizzano, che con la sua famiglia ha gestito abilmente l'evento.

Vincono il quattro Coastal del Cerea, l’ otto femminile dell’Armida, e il Drangon boat del Dragonette Torino / Amici del Fiume.

La sfidCereapremiazionea tra Reale Società Canottieri Cerea (Torino 1863) e Società Canottieri Limite sull’Arno (Firenze 1861), i più antichi club remieri italiani è stata coinvolgente e da cardiopalmo. 

“Irresistibile il Cerea, suggella il gemellaggio con la Limite con un ex equo in regata QuaFotofinishttro di coppia Coastal, divenuto Primo posto e medaglia d’oro, per il maggior peso politico dell'equipaggio che ha probabilmente condizionato la giuria nell'analizzare il fotofinish” (Mario Italiano).

ArmidamedaglieLe master dell’Armida, sempre presenti, non si sono lasciate sfuggire l’occasione, anche sulle acque marine, di suggellare una vittoria e portano a casa la coppa del trofeo.

 


 DragonettearrivoGran divertimento in compagnia di 200 "Dragonette" (da Torino, Roma, Milano, Venezia, Mestre, Gorizia, Empoli, Bari, Modena e Sabaudia) che hanno partecipato all’insegna del benessere con finalità nobili remando contro il tumore al seno, una lotta preventiva propiziata dalle “Donne in rosa”, che hanno saputo, con coraggio e determinazione, trasformare la loro malattia in un elemento di crescita personale e collettiva. Ad avere la meglio le Dragonette di Torino che vincono la sfida del Match Race timonate proprio dal pluricampione olimpionico Davide Tizzano.

Riccardo Iuliani

Regata di San Giovanni

  • Pubblicato in News

Il 24 giugno ci saranno le attività sul fiume, organizzate dal Circolo Amici del Fiume, in occasione dei festeggiamenti per San Giovanni.

Il programma prevede la regata, a partire dalle ore 15,00, aperta a tutti i soci delle società torinesi con partenza davanti al circolo Eridano e arrivo davanti agli Amici del Fiume. Nel programma è previsto, come ogni anno, anche il trofeo Lui&Lei, regata promozionale riservata agli equipaggi doppio open, un vogatore ed una vogatrice, aperto a tutte le categorie.

In allegato il Bando.

Riccardo Iuliani

Varese - Sette titoli italiani e cinque vicecampioni per le società Piemontesi

  • Pubblicato in News

Sette Titoli Italiani e cinque vicecampioni per le società Piemontesi sul bacino remiero della Schiranna, a Varese, ai Campionati Italiani Assoluti COOP, che hanno assegnato i titoli 2019 nelle categorie Senior, Pesi Leggeri, Pararowing e Junior.

Nel corso dei Campionati Assoluti COOP sono anche stati assegnati 15 titoli italiani Junior e 8 Pararowing.

Tra gli Junior titolo italiano per l’Esperia nel doppio femminile di Irene Cravero e Bianca Saffirio e per l’Armida, nel quattro senza maschile, con Alessandro Gardino Giuseppe Barbagiovanni Emile Sassi ed Emilio Pappalettera.

Nel Pararowing il Piemonte fa man bassa di titoli e le società conquistano ben cinque degli otto titoli in palio oltre ad un ulteriore titolo per un atleta piemontese su imbarcazione del RYC Savoia.

Titolo anche per Benedetta Faravelli (Carabinieri Esperia) nel quattro senza senior.

L’Armida è protagonista è conquista ben quattro titoli italiani:

nel quattro con PR3 misto, misto societario con Sebino, Olona 1894 e RYC Savoia composto da Maryam Afgei, Greta Elizabeth Muti, Lorenzo Bernard, Alessandro Alfonso Brancato tutti atleti della squadra nazionale e con al timone Nathalli Gouvea Readi,

nel doppio PR3 misto, misto societario con la Murcarolo grazie ad Arianna Riccucci e Gianfilippo Mirabile,

nella GIG a 4 vogatori con timoniere PR3 ID misto con Marta Casetta, Francesco Faiella, Matteo Bongiovanni, Umberto Renato Giacone e Edoardo Pagano al timone

nel quattro con PR3 ID misto composto da Margherita Merlo, Riccardo Scappatura, Giovanni Rastrelli, Matteo Bianchi e Nathalli Readi Gouvea al timone.

nel singolo PR1 femminile grazie ad Anila Hoxha (Cus)

e infine con Lorenzo Bernard (Armida) nel due senza PR3 maschile misto RYC Savoia in misto con Alessandro Alfonso Brancato.

Inoltre tanti podi per tutte le società piemontesi.

Vice campioni d’Italia Gallo Bumbaca Carpino Mazzoni Perino Rossi-Patriarca Tontodonati Alajdi El Idrissi Diverio nell’Otto senior Femminile, Tontodonati (Fiamme Oro Cus) nel singolo senior, Lanzavecchia Agyemang Heard (Armida) nel due senza senior, O Mearain Crosio Falossi Crosio (Amici del Fiume) nel quattro di coppia PL, Gallo Lovisolo Zamariola Rotta (Cerea) nel quattro senza PL, Benazzo (Cerea) nel singolo junior, Gardino Pappalettera (Armida) nel due senza junior

Bronzo per Baudino Carpini Bumbaca Gallo (Cus) nel quattro senza senior, Rotta Zamariola (Cerea) nel doppio PL, Jorio-Fili Bidone Mino Rossi (Caprera) nel doppio PL, Rigazzi Cieli Boldrino Tarro-Genta Bellis Lee Beax Nitoi Mascherin (Cus) nell’otto junior, Bosio Cravero Medana Saffirio (Esperia)

Sempre nel settore pararowing ancora Armida terza con Taissia Impemba, Lorenzo Sforza, Andrea Appendino, Daniele Matullo e timoniere Leonardo Zanin nella GIG a 4 vogatori con timoniere PR3 ID misto e Gheorghe Chelaru nel singolo PR1 maschile e ancora terza posizione per Alberto Quagliato del Caprera nel PR2 maschile e per Cristina Scazzosi (Lago d’Orta) nel misto societario del Flora nel quattro con PR3 misto.

Riccardo Iuliani